L’obiettivo del trader di successo è quello di fare il miglior “trade” (operazione). Il denaro è secondario

Trading CFD

Trading CFD, definizione, caratteristiche e vantaggi

Per i neofiti del trading online è vivamente consigliato iniziare con i CFD, la sigla CFD sta per contratti per differenza.

La domanda sorge spontanea, cosa vuol dire contratto per differenza?

Si riferisce ad un contratto che viene sancito tra il broker e il trader.

CFD sono un prodotto finanziario derivato dove è presente l’utilizzo della leva finanziaria.

Da qualche anno i CFD sono molto apprezzati da chi fa trading online, sia in modo amatoriale che professionale. Questo perché i CFD non hanno bisogno di un grande investimento economico iniziale, si può fare trading online CFD anche con poche centinaia di Euro. Dipendentemente dal broker di riferimento, si può iniziare a fare trading CFD con 200/300 Euro.

Per poter iniziare a fare trading online CFD basta registrarsi su di un broker, caricare i soldi nel conto della piattaforme e aprire di conseguenza una posizione, la scelta del broker è fondamentale. Per i nuovi trader è importante che non si facciano abbindolare da facili guadagni, ma basino la loro scelta sulle certificazioni che il broker espone. Le certificazioni più importanti che attestano la serietà del broker, sono la CySEC e la CONSOB. Rispettivamente sono due organi di controllo finanziario e vigilanza del settore.

Le piattaforme di trading online offrono l’opportunità di usare un magnifico strumento, che si chiama Copy trader. Questa funzione è molto utile e divertente, il suo scopo è di “copiare” un trader molto bravo e di conseguenza replicare tutte le sue operazioni. Possono essere degli strumenti molto comodi e remunerativi specialmente per chi è alle prime armi.

I principali mercati dei CFD

Sono molti i mercati dove si può fare trading CFD:

  • Azioni;
  • Indici;
  • Materie prime;
  • Coppie di valute;
  • ETF;
  • Bitcoin e valute virtuali .

I CFD consentono di fare trading sulle materie prime (petroli, oro,argento, legno, gas, caffè, etc..). Le materie prime sono molto volatili, perché soggette a molti fattori esterni, si consiglia uno studio accurato con l’utilizzo dell’analisi fondamentale, prima di investire nelle medesime.

Si può fare trading online con i CFD anche sugli indici che fanno riferimento ai maggiori mercati azionari e alle borse.

Tramite i CFD si può aprire una posizione pronosticando l’aumento o declino del prezzo della criptovaluta scelta, ad esempio del Bitcoin.

Questi sono solo alcuni esempi dei mercati su cui si può andare a contrattare con i CFD.

Fare trading CFD è molto vantaggioso, Questo prodotto finanziario è assolutamente differente da tutti gli altri. Come abbiamo accennato all’inizio dell’articolo i CFD sono un prodotto derivato, questo vuole dire che il trader non possiederà mai realmente gli Asset su cui andrà ad investire, ma guadagnerà sulle loro variazioni di prezzo, potrà aprire la posizione sia investendo al rialzo che al ribasso di prezzo di quel determinato prodotto. Altro punto a favore dei contratti per differenza sono le bassissime commissioni imposte dai broker.

Da ricordare che le commissioni possono avere un aumento se si tiene aperta una posizione durante la notte.

I CFD sono un prodotto con leva finanziaria

un importante vantaggio dei CFD è che si avvalgono della leva finanziaria, che permette al trader di amplificare i guadagni , ma anche le perdite. Portiamo un esempio pratico: Luca investe 100 euro con una leva finanziaria pari a 1:100, questo cosa vuole dire che in realtà il movimento che si può fare sul mercato scelto è pari a 10.000 euro.

Ricordate che ogni mercato ha delle leve finanziarie differenti. Come abbiamo detto con la leva finanziaria si possono amplificare i guadagni ma anche le perdite, e per tutelarci è bene impostare uno strumento molto efficace dal nome Stop loss, questo strumento presente sulle piattaforme dei broker ci permette di definire il nostro limite massimo di perdita. Perciò lo Stop loss chiuderà automaticamente la posizione una volta che superi il limite da noi assegnato, lo stop loss il nostro paracadute.